I CFD (Contract for Difference)

Cosa sono i CFD

CFD è l’acronimo dall’inglese Contract for Difference, ovvero Contratto per Differenza. Un CFD è un tipo di contratto in strumenti derivati in base al quale viene scambiata la differenza di valore di un certo titolo o sottostante, maturata tra il momento di apertura  e la chiusura di un contratto. La Banca pertanto, si impegna a pagare (o a trattenere) al cliente la differenza tra il prezzo del sottostante al momento dell’apertura della posizione e il prezzo al momento della chiusura. 

E’ uno strumento derivato negoziato OTC, tra la Banca e il cliente.

Anziché negoziare o scambiare fisicamente lo strumento finanziario, il CFD rappresenta un’operazione in cui due parti convengono per scambiare denaro sulla base della variazione di valore dell’attività sottostante che intercorre tra il punto in cui l’operazione viene aperta e il momento in cui la stessa viene chiusa.

I CFD sono strumenti derivati negoziati fuori mercato (mercato OTC) che permettono agli investitori di trarre vantaggio dal  rialzo (posizione long) o dal ribasso (posizione short) del prezzo degli strumenti sottostanti.

Inoltre permettono di:
- Avere una maggiore esposizione sui mercati, grazie alla marginazione
- Sfruttare l’effetto leva impiegando solo una percentuale del controvalore
- Mantenere le posizioni aperte per il tempo che desideri
- Nessuna commissione applicata agli ordini. A differenza di quanto accade solitamente nei mercati regolamentati non devi pagare una commissione di negoziazione per ogni singola posizione aperta o chiusa. Con Fineco hai solo minimi spread denaro/lettera (differenza fra la quotazione di acquisto e quella di vendita).

Nota: Le operazioni su CFD comportano un elevato grado di rischio. L’ammontare del margine è ridotto rispetto al controvalore dei contratti e ciò produce il così detto “effetto leva”. Tale modalità di trading presuppone una piena conoscenza dei mercati finanziari e dei relativi meccanismi operativi. In particolare, benché la struttura dell’operazione preveda l’utilizzo di ordini stop loss automatici che si attivano prima dell’azzeramento del margine, qualora l’andamento del mercato evidenzi repentine forti variazioni negative (riduzioni nel caso di posizioni long, incrementi nel caso di posizioni short), la perdita realizzata può anche eccedere il capitale inizialmente investito (margine) interessando anche il tuo patrimonio personale.

Abilitazioni, richieste e canali di accesso
Per poter operare sui Contract for difference è necessario avere sottoscritto l’integrazione contrattuale per l’Operatività in Derviati (Futures, Opzioni, Forex,CFD e Logos).
E’ possibile comprare e vendere CFD direttamente dalla piattaforma PowerDesk.

Per tutti i dettagli, consulta le Norme operative presenti in area riservata del sito: "Home > Gestione conto > Gestione servizi > Tab  TRADING e INVESTIMENTI > Derivati (Futures, Opzioni, CFD Classici, CFD Logos, CFD Time e CFD Fx). 

Operatività Intraday e Multiday

Per operare con i CFD è necessario depositare un Margine di garanzia; cioè una percentuale ridotta del controvalore della transazione a garanzia dell’adempimento a scadenza.
I Margini di garanzia (o margini) minimi e massimi variano per ogni tipologia di strumento e a seconda dell’operatività scelta (intraday o multiday).
Ad esempio, sugli indici il margine minimo intraday può variare dal 5% al 10%, mentre il margine massimo multiday arriva fino al 100%. Diversamente i CFD su azioni UK, negoziabili solo intraday, hanno il margine intraday che varia dal 20% al 100%. I CFD con sottostanti futures su volatilità  hanno un margine intraday che varia dal 20% al 30% ed un margine multiday che varia dal 30% al 100%.

Il CFD pertanto, consente di sfruttare il cosiddetto “effetto leva”, ovvero la moltiplicazione del rendimento (positivo o negativo) di un’operazione di compravendita rispetto al capitale investito, inteso quale rapporto tra il risultato realizzato (differenza tra il controvalore dell’acquisto e della vendita) e il margine.

Esempio:

Nel caso di un’operazione su CFD, se il risultato è di 100 euro (differenza tra un Controvalore in acquisto di 5000 euro e un Controvalore in vendita di 5100 euro) e il Margine è del 5% (250 euro), il rendimento ottenuto dall’operazione è pari al 40% (100 /250= 40%).
Il rendimento ottenuto effettuando analoga operazione direttamente sul Sottostante, impegnando quindi l’intero Controvalore dell’operazione di acquisto, sarebbe del 2% (100 / 5000 = 2%). 
L’effetto leva che caratterizza il CFD consente di moltiplicare il rendimento percentuale dell’operazione: nell’esempio, ipotizzando un Margine all’5%, il rendimento dell’operazione in CFD è di 20 volte quello ottenuto con una normale operazione di negoziazione sul Sottostante.
Con i CFD puoi assumere una posizione Long (rialzista) o Short (ribassista) rispetto al sottostante e la durata delle tue posizioni può essere: 

 Intraday -  Chiusura della posizione nella stessa giornata in cui è stata costituita. A fine giornata (l’orario di chiusura varia a seconda dello strumento), se la posizione, per qualsiasi motivo, fosse ancora aperta, Fineco provvederà a chiuderla d’ufficio (salvo il caso in cui la Banca sospenda la quotazione del CFD a causa dell'assenza di quotazioni del sottostante).
Con il Carry on un CFD Intraday può essere trasformato in ogni momento in una posizione Multiday.
Nota: I CFD su azioni UK sono negoziabili solamente in modalità intraday.

 Multiday - consente il mantenere aperta la posizione sul  CFD oltre la giornata in cui è stato costituito e fino alla chiusura dello stesso che può avvenire:
- automaticamente, alla scadenza del termine di durata massima dello strumento;
oppure
- in qualsiasi momento precedente tale scadenza, mediante la chiusura del CFD da parte del cliente (salvo il caso in cui la Banca sospenda la quotazione del CFD a causa dell'assenza di quotazioni del sottostante)..

Un CFD Multiday può essere chiuso nella stessa giornata in cui è stato costituito; in tal caso la modalità di chiusura risulta di fatto analoga ad una di tipo Intraday;

Nota: L’operatività su CFD è consentita attraverso il sito Fineco, la piattaforma in push PowerDesk e le a. Limitatamente alle operazioni di chiusura delle posizioni è possibile operare anche attraverso il Customer Care ordini di FinecoBank.

Nota CFD su futures obbligazionari:  i CFD su futures obbligazionari hanno scadenza trimestrale come i futures sottostanti.
Nella lista pubblicata e aggiornata del sito  alla sezione Futures e Opzioni > Scadenze futures, sono presenti le date e gli orari delle quattro scadenze trimestrali del ciclo marzo, giugno, settembre e dicembre del future sottostante.
Considerando che questi titoli prevedono il delivery fisico (che avviene il decimo giorno del mese di scadenza), la scadenza del CFD cade due giorni lavorativi prima del delivery.
Fineco consente la negoziazione fino al giorno precedente alla scadenza. Ogni contratto aperto, infatti, viene automaticamente chiuso da Fineco a partire dalle ore 18:50 per BTP, BTP Short Term e OAT o dalle ore 21:50 per Bund, Bobl, Schatz e Buxl, del giorno precedente la scadenza inviando un ordine a mercato.
Ad esempio, per il trimestre gennaio-febbraio-marzo 2014 la data di delivery è il 10 marzo, di conseguenza il 06 marzo, due giorni lavorativi precedenti al delivery, cade la scadenza dei CFD e Fineco consentirà la negoziazione fino al 05 marzo.
Nel giorno precedente alla scadenza è possibile aprire solamente posizione overnight che, se ancora aperte a fine giornata, verranno chiuse automaticamente da Fineco.
Una nuova scadenza del CFD viene quotata il primo giorno di Borsa aperta successivo all'ultimo giorno di negoziazione della precedente scadenza.

Nota per CFD in futures su materie prime: i CFD su materie prime seguono le stesse scadenze negoziate da Fineco per i futures sottostanti.

Nella lista pubblicata e aggiornata del sito alla sezione Forex e CFD > Scadenze CFD, sono presenti le date e gli orari delle  scadenze in corso e la scadenza successiva.

Considerando che i sottostanti di questi titoli prevedono il delivery fisico e che hanno ultimo giorno di negoziazione diverso a seconda dello strumento, per Fineco l’ultimo giorno di negoziazione del CFD cade 2 giorni lavorativi antecedenti l’ultimo giorno di quotazione del contratto future sottostante.

Nell’ultimo giorno di negoziazione del CFD, qualsiasi contratto ancora aperto viene automaticamente chiuso da Fineco a partire dalle ore 22:05:01 per Petrolio, Natural gas, Oro, Platino e Palladio, inviando un ordine a mercato.

Ad esempio, per il CFD su Petrolio (il cui ultimo giorno di negoziazione è di norma il terzo giorno di borsa aperta precedente al 25°giorno di calendario del mese precedente a quello di maturity), con scadenza  Febbraio, la data di ultimo giorno di negoziazione è il 22 Gennaio, di conseguenza il 18 Gennaio, 2 giorni lavorativi precedenti, cade l’ultimo giorno di quotazione del CFD e Fineco ne consentirà la negoziazione fino alle ore 22:05:00; se risulteranno posizioni ancora aperte a fine giornata, queste verranno chiuse automaticamente da Fineco a mercato.

Una nuova scadenza del CFD viene quotata il primo giorno di Borsa aperta successivo alla chiusura di tutti i contratti relativi alla precedente scadenza. Nell’esempio del CFD su Petrolio, la nuova scadenza di Marzo, sarà negoziabile dal 19 Gennaio.

Note per CFD in futures su Volatilità: i CFD con sottostanti futures su Volatilità smettono di negoziare in funzione dell’ultimo giorno di trattazione del rispettivo contratto future sottostante ammesso al dealing da Fineco.

In particolare il CFD con sottostante un contratto future su Volatilità termina di negoziare un giorno prima dell’ultimo giorno di trattazione del rispettivo contratto future sottostante ed entro l’orario di fine servizio previsto per il CFD. Qualora all’orario di fine servizio esistano posizioni aperte che il cliente non ha provveduto a chiudere, queste vengono chiuse tramite un ordine automatico a mercato, inserito dalla banca per conto del cliente.

Una nuova scadenza del CFD viene quotata il primo giorno di borsa aperto successivo alla chiusura di tutti i contatti relativi alla precedente scadenza.

Prezzo di Apertura della posizione
nel caso di posizione long è il prezzo Lettera del CFD quotato in quel momento da Fineco; nel caso di posizione short è il prezzo Denaro quotato in quel momento da Fineco.

Prezzo di Chiusura
quando la chiusura è effettuata dal cliente, è il prezzo del CFD quotato in quel momento da Fineco: Denaro se la posizione è long, Lettera se la Posizione è short.

Nel caso di chiusura automatica al termine della giornata di negoziazione è il prezzo (Denaro o Lettera, rispettivamente nel caso di posizione long o short) rilevato in un istante random della fase di Chiusura.
Qualora le quotazioni del CFD, al termine del Servizio, non siano disponibili a causa di indisponibilità dei dati rilevanti per la determinazione del valore del Sottostante, vengono utilizzati gli ultimi prezzi Denaro-Lettera del CFD quotati dalla Banca nel corso della giornata.

Lotti,  Moltiplicatore e Spread

Lotto
Così come per i futures, il lotto è l’unità di misura dei CFD.

Moltiplicatore
È il valore che, moltiplicato per il valore del Sottostante, definisce il controvalore corrispondente
a un lotto di CFD. Per i CFD su indice, su azioni, su futures obbligazionari e materie prime, il moltiplicatore è il valore in euro di ogni punto indice.

Indice sottostante Paese di riferimento Moltiplicatore Spread max (punti indice)
Super Dax Germania 25 3
Super Eurostoxx Europa 10 3
Super FTSE 100 Gran Bretagna 10 6
Super France CAC Francia 10 3
Super Spain Ibex Spagna 10 6
Super Dow Jones USA 5 11
Super Nasdaq 20 3
Super SP500 20 3
FtseMIb Italia 2 24
Psi20 Portogallo 1 26
ibex35 Spagna 1 15
Dax30 Germania 1 9
TecDax 1 6
Cac40 Francia 1 4,6
Eurostoxx50 Europa 1 4,6
EU Stoxx Volatility 1000 0,2
OmxH25 Finlandia 2 8
Aex Olanda 10 1
Smi Svizzera 1 6
Ftse100 Gran Bretagna 1 8
Ipc Messico 1 120
Icl20 Belgio 1 12
OmxS30 Svezia 100 3
Obx Norvegia 100 2,5
Ise30 Turchia 0,1 200
DJ30 USA 0,5 18
Nasdaq100 1 6
SP500 1 6
Russell2000 10 2
Jse40 Sudafrica 1 120
Bovespa Brasile 0,2 100

 

Futures obbligazionario sottostante Mercato di riferimento Moltiplicatore Spread max (punti indice)
Super BTP Eurex 1000 0,04
Super BUND 1000 0,04
Super BUXL 1000 0,06
BTP 100 0,08
BTP Short Term 100 0,04
OAT 80 0,04
BUND 75 0,08
BOBL 100 0,06
SCHATZ 100 0,06
BUXL 100 0,12

 

Azione 
sottostante
Mercato di riferimento Moltiplicatore Spread max (bps)
Azioni mercato UK Lse 0.01 12
Azioni mercato Nyse Nyse 1 12
Azioni mercato Nasdaq Nasdaq 1 12

 

Futures su materie prime sottostante Mercato di riferimento Moltiplicatore Spread max (punti indice)
Petrolio CME 1000 0,15
Gas naturale 10000 0,009
Oro 100 1,5
Platino 50 2
Palladio 100 2

 
Differenziale o P&L della posizione
È la differenza tra il Controvalore al prezzo di apertura della posizione e il controvalore al prezzo di chiusura della posizione e corrisponde all’utile (Profit) o alla perdita (Loss) dell’operazione.
Il P&L teorico di ogni singola posizione viene calcolato tenendo presente il segno della posizione. Se la posizione aperta è al rialzo (posizione Long) il profit sarà calcolato sul prezzo denaro, in caso di posizione ribassista (Short), sul prezzo lettera.

Nota per i CFD su azioni USA e Inghilterra
Il Differenziale viene calcolato nella valuta di riferimento e addebitato/accreditato in Euro. Essendo espressi in GBpence e USD, l’operazione di conversione avverrà al cambio applicato da Fineco alla fine della giornata in cui il Differenziale (P&L) viene realizzato.

Operatività sul sito

E’ possibile comprare e vendere CFD direttamente dal sito dalla pagina Mercati e trading. Cliccando sul link  all'interno del menu nella sezione "Forex e CFD" si può accedere alla lista dei CFD su indici e futures obbligazionari disponibili.

Nella tabella riepilogativa, per  ogni CFD viene indicato:
Descr.: descrizione per esteso di ogni CFD (ad esempio FTSEMIB)
Valuta: valuta di negoziazione
P. DEN: prezzo denaro. Applicando questo prezzo vendi il CFD
P. LET: prezzo lettera. Applicando questo prezzo acquisti il CFD
Var %: variazione percentuale del prezzo denaro corrente rispetto al prezzo di chiusura del giorno precedente
Ora: orario dell'ultima variazione
Cliccando il link del titolo si aprirà la pagina di dettaglio dello strumento; cliccando il bottone , si aprirà il book per l’inserimento degli ordini.

Modalità operative
Lo strumento che consente di operare è il book. Dai menù a tendina in alto è possibile selezionare  il singolo strumento su cui operare.



Per inserire un ordine è sufficiente compilare i campi:

Quantità - numero di contratti;
Tipo - tipologia di ordine "limite" o "mercato";
Prezzo - se la tipologia di ordine è a "mercato" non sarà possibile inserire il prezzo; se l'ordine è al "limite" sarà possibile inserire il prezzo;
Operatività - puoi selezionare Intraday o Overnight
Margine – varia a seconda dell’operatività e dello strumento che si negozia. Nel caso del CFD sull’indice FTSEMIB è possibile selezionare da un minimo del 10% ad un massimo  del 20%  per l’operatività intraday e da un minimo del 10% ad un massimo del 100% per l’operatività multiday.
Validità - è possibile scegliere fra due diverse modalità di immissione dell'ordine:

- Oggi: Consente di inserire un ordine valido fino al termine della giornata di contrattazioni dello strumento sottostante. L'ordine inserito viene cancellato alla chiusura se non eseguito. È il parametro che trovi pre-impostato nella maschera dell'ordine ed è l'unico utilizzabile per ordini su posizioni Intraday.
- Fino a cancellazione: l’ordine sarà valido sino a cancellazione da parte dell’utente.

È possibile visualizzare lo stato dei propri ordini cliccando sul tab Monitor, dove sono riepilogati.
Dal monitor è anche possibile cancellare l'ordine cliccando sulla “x”.

Proteggi ordine o Ordine Condizionato
È possibile inserire Stop Loss, Take profit e Trailing stop sui singoli ordini. Sulla posizione è possibile inserire solamente Stop loss e Take profit.
E’ possibile inserire anche Ordini Condizionati. Come riferimento è possibile scegliere tra BID (prezzo di vendita) e ASK (prezzo di acquisto). L’ordine Condizionato non viene esposto nel book finchè non viene raggiuta la condizione di prezzo scelta. 



Portfolio
Gli ordini inseriti possono essere visualizzati nella sezione Monitor ordini CFD e le posizioni aperte sono visualizzabili nel Portafoglio di sintesi e nel Portafoglio di dettaglio CFD.

Monitor Ordine
Nel monitor CFD è possibile visualizzare tutti gli ordini che sono stati immessi sui cfd stessi.

 Riga riassuntiva: La prima riga sintetizza il bilancio complessivo della posizione e ti indica:
- Titolo: simbolo del CFD
- Stato: stato della posizione (Aperta - Chiusa)
- Validità: segno della posizione (Multiday o Intraday)
-  Q.tà eseguita: quantità di lotti eseguita sulla posizione 
-  P.zo medio: prezzo medio di carico della posizione
- Mercato:mercato di negoziazione
- Data ora: data e ora della prima apertura della posizione
- Scadenza: data di scadenza della posizione.

 La riga espansa raccoglie tutti i dettagli degli ordini che compongono la posizione
- Stato dell'ordine; immesso, cancellato, eseguito
- Segno dell’ordine: Acq. (acquisto) o Ven. (vendita)
- Q.tà immessa: quantità di lotti immessi, riferiti all'ordine
- P.zo immesso: prezzo inserito sul mercato
- Valuta
- Scadenza dell’ordine
- Q.tà eseguita
- P.zo medio: prezzo medio ponderato dell’ordine eseguito
- Data ora: giorno e ora di esecuzione dell'ordine
- Protezione: sono presenti i bottoni per inserire Stop loss o Take profit sul singolo ordine. Qualora si fossero già inseriti infase di creazione dell’odine, i tasti saranno illuminati; cliccandoli è possibile visualizzare/modificare/cancellare gli stop già inseriti e non ancora eseguiti.

Portafoglio
Nell'area del portafoglio dedicata ai CFD sono raggruppate tutte le posizioni aperte su questo mercato con i relativi dettagli.
Inoltre, la riga espansa raccoglie:
- il bottone Proteggi posizione che per inserire Stop loss e Take profit sulla posizione stessa
- il bottone book per inserire altri ordini
- il bottone Chiudi posizione
- il link per la visualizzazione di tutte le strategy inserite sui singoli ordini che compongono la posizione.

Profit & Loss realizzato
Nella sezione Reportistica > Profitti&Perdite al menu “Futures, Opzioni e CFD” sono indicati tutti i profitti e le perdite realizzate nella giornata con le operazioni sui CFD.

La prima riga riassume il guadagno e la perdita relativa a tutte le chiusure effettuate nella giornata su un singolo CFD. Espandendo la riga sono indicate le singole chiusure con i relativi P&L.
Per ogni chiusura viene indicato:
-  Simbolo: simbolo del CFD su cui è stata chiusa la posizione 
- Data operazione: data di chiusura della posizione
- P.zo medio apertura: prezzo di carico della posizione
-  P.zo medio chiusura: prezzo di chiusura della posizione
- Mercato: convenzionalmente indicato CFDC
- VALUTA: indicazione della valuta in cui viene aggiornata la chiusura
- P&L: Profit o Loss della singola posizione.

IMPORTANTE: Il P&L riportato è sempre visualizzato in Euro. Laddove il CFD non è negoziato in Euro, il P&L mostrato utilizza come cambio quello rilevato al momento della chiusura della posizione e a fine giornata verrà  rettificato con il cambio ufficiale di giornata. Dettagli.
Nelle sezioni “ultima settimana, ultimo mese e ricerca avanzata” sono visualizzati i P&L di operazioni CFD chiuse nei giorni precedenti (anche parzialmente), sempre in EUR.
Laddove il CFD sia in valuta diversa dall’EUR, il P&L storico mostrato considererà il cambio che viene rilevato a fine giornata dalla procedura di liquidazione od in caso di posizioni chiuse in giornate differenti come somma di tutti i P&L presenti nella riga espansa. Nell’espansione della riga dovrebbe essere adottata la stessa logica, riportando se possibile i prezzi dell’indice e convertendo il P&L al tasso di cambio rilevato a fine giornata dalla procedura di liquidazione.

NOTE:
 Posizioni Intraday
Non è possibile aprire contemporaneamente una posizione Intraday ed una posizione Multiday sullo stesso CFD.

 Posizioni Multiday
Tutte le posizioni con operatività multiday, rimangono aperte al momento di chiusura della giornata e generano interessi.
Gli interessi verranno addebitati o accreditati a seconda che la posizione sia lunga o corta previa applicazione di uno spread a favore della banca.

Operatività su PowerDesk

E’ possibile comprare e vendere Contract for difference direttamente dalla piattaforma PowerDesk. Si può accedere alla lista dei CFD disponibili cliccando sul link  all'interno del menu a tendina di PowerDesk.

Di ogni CFD viene indicato:
SYM: simbolo con cui viene identificato ogni CFD.
DESCR: descrizione per esteso di ogni CFD (ad esempio FTSEMIB).
P. DEN: prezzo denaro. Applicando questo prezzo vendi il CFD.
P. LET: prezzo lettera. Applicando questo prezzo acquisti il CFD.
MIN: il più basso prezzo denaro quotato dalla Banca durante la giornata.
MAX: il più elevato prezzo denaro quotato dalla Banca durante la giornata.
VAR: variazione percentuale del prezzo denaro corrente rispetto al prezzo di chiusura del giorno precedente.
ORA: orario dell'ultima variazione.

Modalità operative
L’inserimento ordini può avvenire direttamente dal paniere CFD  o inserendo gli strumenti d’interesse in una delle watchlist personalizzate; in questo caso è necessario indicare il simbolo del CFD nel box “sym” e aggiungerlo in lista come qualsiasi altro strumento finanziario o trascinarlo cliccando il tasto sinistro nella lista desiderata.
 Per operare sono disponibili due diverse modalità: Espansione della riga nella watchlist o PowerBoard:
- Espandendo la riga relativa al singolo CFD nella watchlist, vengono visualizzati i due prezzi denaro e lettera



- cliccando sul tasto destro in corrispondenza del CFD è possibile accedere a Powerboard: nella parte superiore visualizzi le quotazioni denaro e lettera, subito sotto hai a disposizione la maschera di order entry.
E’ possibile cambiare il CFD visualizzato dai due menu a tendina in alto o semplicemente con drag&drop.
Anche su PowerBoard sono disponibili monitor e grafico Bid/Ask.



Inserimento ordini
Sono disponibili tre diverse tipologie di ordine: l'ordine LIMITE e l'ordine Condizionato, con cui trasmetti a Fineco l'ordine di comprare o vendere un CFD se il mercato raggiunge un certo livello e l'ordine MARKET, per applicare la quotazione disponibile al prezzo corrente.

Order entry
La stessa maschera di order entry è presente nella riga espansa e nel Powerboard.
Per acquistare è necessario applicare il prezzo in lettera, per vendere quello in denaro.
Per ogni ordine è necessario indicare:

Numero lotti: per ogni strumento il lotto corrisponde a un controvalore sottostante
Tipo: tipologia dell'ordine immesso. Può essere "Market", "Limite " o "Condizionato".
Prezzo: LMT (prezzo limite); MKT (a mercato)
Validità: DAY, il tuo ordine è valido fino a chiusura delle giornata di negoziazione; GTC, valido fino a cancellazione (valido solo per posizioni multiday).
Oper: Intraday (operazioni che dovranno essere chiuse a fine giornata); Multiday (valide per più giorni).
Margine: scegliendo modalità Intraday, i livelli di margine selezionabili sono: da 1% a 6%.
Scegliendo la modalità Multiday, il margine è selezionabile da una lista predefinita dal 7% al 100%.

Monitor Ordine
Cliccando sul link "CFD" nel monitor di PowerDesk è possibile visualizzare tutti gli ordini che sono stati immessi sui cfd.



 Riga riassuntiva: La prima riga sintetizza il bilancio complessivo della posizione e ti indica:
- SYM: simbolo del cambio della posizione.
- ST: stato della posizione OP (posizione aperta); CH (posizione chiusa).
- L/C: segno della posizione Ov (posizione Multiday o Overnight sul cross); In (posizione Intraday sul cross).
- Q.IMM: quantità di lotti immessa sulla posizione 
- P. IMM: prezzo immesso
- Q.ESE: quantità di lotti eseguita sulla posizione 
- P. ESE: prezzo medio di carico della posizione
- STOP: indica il livello di prezzo stop a cui verrà chiusa automaticamente la posizione
- DATA: data della prima apertura della posizione
- Margin: percentuale di margine con cui è stata aperta la posizione.

 Le colonne relative ai singoli ordini indicano invece:
- SYM: orario di esecuzione dell'ordine.
- ST: stato dell'ordine; IM (ordine immesso); Ca (ordine cancellato); ES (ordine eseguito);
- L/C: segno dell'ordine; A (ordine di acquisto); V (ordine di vendita)
- Q.IMM: quantità di lotti immessi, riferiti all'ordine
- P.IMM: prezzo inserito sul mercato
- Q .ESE: quantità di lotti eseguiti sul singolo ordine
- P. ESE: prezzo a cui è stato eseguito il singolo ordine
- DATA: giorno di esecuzione dell'ordine
  bottone ripeti ordine
-   bottone di cancellazione degli ordini immessi.

Portafoglio
Nell'area del portafoglio dedicata ai CFD sono raggruppate tutte le posizioni aperte su questo mercato. Le singole colonne indicano:



- SYM: simbolo del CFD relativo alla posizione aperta.
- Q.TA’: quantità di lotti in portafoglio e segno (+ o - a seconda che la posizione sia long o short)
- P&L TEORICO: il profitto o la perdita teorici derivanti dalle tue operazioni. E' sempre espresso nella valuta del CFD sottostante.  
- P&L Euro: è la conversione in tempo reale del p&l provvisorio in Euro. Il p&l definitivo in Euro sarà determinato in base al cambio di chiusura.
- CLOSE: il bottone chiude automaticamente la tua posizione con un ordine al mercato.
- PZ Medio: prezzo medio di carico della posizione.
- PZ Mkt: prezzo aggiornato in tempo reale del CFD (quotazione denaro per le posizioni long e lettera per le posizioni short). 
- VAR%: variazione percentuale del PL.
- VAL CARICO: controvalore di carico in valuta del sottostante.
- VAL MERCATO: controvalore al prezzo di mercato.
- TIPO: indica se la posizione è aperta in marginazione intraday o overnight e la relativa %.
- DIV: indica la valuta di riferimento del CFD.

Profit & Loss realizzato
Con PowerDesk sono indicati tutti i profitti e le perdite realizzate nella giornata con le operazioni sui CFD.
All'interno del pannello P&L è possibile accedere al dettaglio delle operazioni CFD.
La prima riga riassume il guadagno e la perdita relativa a tutte le chiusure effettuate nella giornata su un singolo CFD. Espandendo la riga sono indicate le singole chiusure con i relativi P&L.
Per ogni chiusura viene indicato:

- TITOLO: cambio su cui è stata chiusa la posizione 
- POSIZIONE: indicazione del segno della posizione (Long/Short)
- ORA: orario di chiusura della posizione
- P&L TOT: profitto e perdita per singola posizione (aggiornata in Euro)
- P&L PERC: profitto e perdita in valore percentuale
- QTY: importo complessivo della posizione
- PM CARICO: prezzo di carico della posizione (valore di apertura) 
- PM CLOSE: prezzo di chiusura della posizione (valore di chiusura)
- VAL CARICO: controvalore della posizione al momento dell'apertura
- VAL CLOSE: controvalore della posizione alla chiusura
- VALUTA: indicazione della valuta in cui viene aggiornata la chiusura.

Posizioni Intraday
Per operare in Intraday è necessario selezionare la voce “MI” nella tendina “Operatività” contenuta nella maschera di inserimento ordini.
Non è possibile aprire contemporaneamente una posizione Intraday ed una posizione Multiday sullo stesso CFD.

Posizioni Multiday
Tutte le posizioni rimaste aperte al momento di chiusura della giornata sono multiday e generano interessi.
Gli interessi verranno addebitati o accreditati a seconda che la posizione sia lunga o corta previa applicazione di uno spread a favore della banca.

Esempi operativi

Di seguito alcuni esempi operativi sull'operatività con i CFD su indici  e futures obbligazionari.

 CFD Long intraday sottostante indici
Sottostante: indice “X”
Numero lotti: 1
Moltiplicatore: 2
Margine scelto: 5%
Stop loss automatico: 2,5%
Segno Posizione: Lunga (il Cliente è Acquirente)

Prezzi Denaro-Lettera del CFD:
 
16195-16205 (all’Apertura del Contratto), 
16040-16050 (alla Chiusura del Contratto)

Controvalore: 32410 euro (16205*2)
Controvalore margine: 1620,5 euro (16205*2*5%)
Prezzo di Apertura: 16205
Prezzo di Stop Loss: 16205-2,5%= 15799,87.
Prezzo di Chiusura: 16040
Differenziale: (16040 - 16205) *2*1 = -330 euro (perdita)


CFD Long multiday sottostante indici
Sottostante: indice “Y”
Numero lotti: 1
Moltiplicatore: 5
Margine scelto: 7%
Stop loss automatico: 3,5%
Segno Posizione: Lunga (il Cliente è Acquirente)
Data apertura posizione: t
Data chiusura posizione t+1
Valore dell’indice Sottostante all’apertura in t: 16200
Valorizzazione CFD al termine della giornata t: 16300
Valore dell’indice Sottostante alla chiusura t+1: 16045
Prezzi Denaro-Lettera del CFD: 

16195-16205 (all’Apertura del Contratto t),
16040-16050 (alla Chiusura del Contratto t+1)

Controvalore: 81025 euro (16205*5)
Margine: 5672,75 euro (16205*5*7%)
Prezzo di Apertura: 16205
Stop Loss: 16205-3,5%= 15637,8 prezzo bid.

In data t la posizione long non è stata chiusa in giornata, pertanto a chiusura dei mercati verrà trattenuto il margine di garanzia (addebitato sul conto corrente): 5672,75 euro.
onere applicato per posizioni Multiday: 3,25 (Euribor +2,95) Euribor al giorno t: 0,3%

Oneri addebitati alla chiusura: 6,85 euro [((16300*5*1) – 5672,75)*3,25/36000]
Prezzo di Chiusura al giorno t+1: 16040
Differenziale: (16040 - 16205)*5*1 = -825 euro (perdita)
Totale perdita: (825+6,85) = 831,85euro

 CFD Long intraday sottostante future su obbligazioni
Sottostante: future obbligazionario “X”
Numero lotti: 1
Moltiplicatore: 100
Margine scelto: 20%
Stop loss automatico: 10%
Segno Posizione: Lunga (il Cliente è Acquirente)
Prezzi Denaro-Lettera del CFD:

115,49 - 115,55 (all’Apertura del Contratto),
115,62 - 115,68 (alla Chiusura del Contratto)

Controvalore: 11555 euro (115,55*100)
Controvalore margine: 2311 euro (115,55*100*20%)
Prezzo di Apertura: 115,55
Prezzo di Stop Loss: 115,55-10%= 104.
Prezzo di Chiusura: 115,62
Differenziale: (115,62 - 115,55) *100*1 = 7 euro (guadagno)

 CFD Long multiday sottostante future su obbligazioni 
Sottostante: future obbligazione “Y”
Numero lotti: 1
Moltiplicatore: 80
Margine scelto: 30%
Stop loss automatico: 15%
Segno Posizione: Lunga (il Cliente è Acquirente)
Data apertura posizione: t
Data chiusura posizione t+1
Valore del future Sottostante all’apertura in t: 134,73
Valorizzazione CFD al termine della giornata t: 134,93
Valore del future Sottostante alla chiusura t+1: 134,65
Prezzi Denaro-Lettera del CFD:

134,74 - 134,80 (all’Apertura del Contratto t),
134,72 - 134,78 (alla Chiusura del Contratto t+1)

Controvalore: 10784 euro (134,80*80)
Margine: 3235,2 euro (134,80*80*30%)
Prezzo di Apertura: 134,80
Stop Loss: 134,80-15%= 114,58 prezzo bid.
In data t la posizione long non è stata chiusa in giornata, pertanto a chiusura dei mercati verrà
trattenuto il margine di garanzia (addebitato sul conto corrente): 3235,2  euro.
onere applicato per posizioni Multiday: 3,25 (Euribor +2,95)
Euribor al giorno t: 0,3%
Oneri addebitati alla chiusura: 0,68 euro [((134,93*80*1)-3235,2)*3,25/36000]
Prezzo di Chiusura al giorno t+1: 134,72
Differenziale: (134,72 - 134,80)*80*1 =  - 6,40 euro (perdita)
Totale perdita: (6,40 + 0,68) = 7,08 euro

 CFD Long intraday sottostante azioni
Prezzo Apple: 190,77 – 190,98
Azioni acquistate: 10
Moltiplicatore = 1
Cambio EUR/USD = 1,16
Margine scelto: 20%
Stop Loss automatico: 10%
Margine = (190,98*10*20%) = 381,96 $ (al cambio indicato 381,96/1,16 = 329,28 €)

Stop Loss: 190,98 -10% = 171,88

Alla chiusura della posizione, il margine restituito in Euro è lo stesso di quanto trattenuto (329,28 €)
IL PL viene calcolato in valuta domestica e convertito in € con la procedura di liquidazione.
Il cliente chiude la posizione a 187. La perdita è di (190,98 - 187) x 10 = 39,8 $
Ipotizziamo che il cambio al momento della liquidazione sia EUR/USD = 1,17
avremo 39,8/1,17 = 34 € di perdita.

 CFD long multiday sottostante azioni
Prezzo Apple (all’apertura del contratto): 190,77 – 190,98
Azioni acquistate: 50
Moltiplicatore = 1
Cambio EUR/USD = 1,16
Margine scelto: 40%
Stop Loss: 20%
Margine = (190,98*50*40%) = 3819,6 $ (al cambio indicato 3819,6/1,16 = 3292,76 €)
Data apertura posizione: t
Data chiusura posizione t+1
In data t la posizione long non è stata chiusa, pertanto a chiusura dei mercati verrà
trattenuto il margine di garanzia (addebitato sul conto corrente): 3292,76 €.
Onere applicato per posizioni Multiday: 7,24% (per le posizioni long in CFD con sottostante negoziato in
divisa diversa da EUR: 5,95% + media denaro/lettera del tasso swap sulla relativa divisa)
Tasso swap USD: 1,29%
Valorizzazione CFD al termine della giornata t: 193,8
Oneri addebitati alla chiusura: 10,92 USD [((193,8*1*300) – 3819,6 )*7,24/36000]
Prezzi Apple (alla chiusura del contratto t+1): 194,20 – 194,36
Prezzo di Chiusura al giorno t+1: 194,20
Differenziale: (194,20 – 190,98)*300*1 = 966 USD (guadagno)
Guadagno netto: (966 – 10,92) = 955,08 USD
Ipotizziamo che il cambio al momento della liquidazione sia EUR/USD = 1,17
avremo 955,08/1,17 = 816,31 € di guadagno

Posizione massima per CFD

Nella seguente tabella sono indicati i limiti operativi relativi al numero di lotti che il cliente può possedere sulla singola posizione in CFD aperta sul singolo conto.
In dettaglio, ad ogni ordine inserito viene controllato che sul singolo conto, per la singola posizione, i lotti (quelli già presenti sulla posizione + i lotti dell’ordine che si sta inserendo) non superino il numero massimo stabilito dalla Banca.

Indice sottostante Paese di riferimento Massimali
Super Dax Germania 4
Super Eurostoxx Europa 30
Super FTSE 100 Gran Bretagna 15
Super France CAC Francia 20
Super Spain Ibex Spagna 12
Super Dow Jones USA 28
Super Nasdaq 17
Super SP500 13
FtseMIb Italia 25
Psi20 Portogallo 15
ibex35 Spagna 25
Dax30 Germania 100
TecDax 60
Cac40 Francia 220
Eurostoxx50 Europa 300
EU Sroxx Volatility Europa 5
OmxH25 Finlandia 20
Aex Olanda 30
Smi Svizzera 35
Ftse100 Gran Bretagna 100
Ipc Messico 40
Icl20 Belgio 40
OmxS30 Svezia 10
Obx Norvegia 15
DJ30 USA 140
Nasdaq100 350
SP500 650
Russell2000 15
Jse40 Sudafrica 30
Bovespa Brasile 20

 

Future obbligazionario sottostante Mercato di riferimento Massimali
BTP Eurex 100
Super BTP 5
BTP Short Term 50
OAT 100
Bund 200
Super Bund 7
Bobl 100
Schatz 100
Buxl 50
Super BUXL 5

 

Azione sottostante Paese di riferimento Massimali
3-D Systems USA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 6000
AIG  2000
Alphabet  100
Altaba 1400
Altria Group 1500
Amazon.com  60
American Express  1000
Amgen  550
Apple  800
AT&T  2300
Baidu  600
Bank of America  5000
Blackberry  14000
Boeing Co 600
Caterpillar  1000
Cisco system  3000
Citigroup 1800
Coca Cola Company  2000
Ebay 4000
Facebook  1500
Ferrari 2000
First Solar  1500
Ford Motor  6000
General Electric  3000
General Motors  2500
Gilead Sciences 800 
Groupon  25000
 IBM   500
 Intel 3000
 Johnson & Johnson 900
JP Morgan Chase  1500
MCDonalds 800
Micron Technology 8000
Microsoft  1500
Netflix  1000
Newmon MIning 3000
Nokia 18000
Nvidia 3000
Oracle 2000
PAYPAL Holdings 2500
Pepsi  1000
Pfizer  2500
Procter  & Gamble  1000
Sears holdings 8000
Sirius  25000
Starbucks 1500
Tesla Mtrs 350
Twitter 6000
Walt Disney 700
Yahoo 2000 
Zynga 40000 

 

Azione sottostante Paese di riferimento Massimali
Aberdeen Inghilterra 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 10000
Africa Barrick Gold 20000
Anglo American 4500
Antofagasta 6000
ARM holdings 5000
Astrazeneca 1500
Aviva  13000
BAE Systems  15000
Barclays  20000
BG Group 4500
BHP Billington 2500
BP  13000
British American Tobacco  1500
British Telecom 15000
BSKYB  6000
Burberry Group 4000
Diageo 3000
Easyjet  3500
GlaxoSmithKline  4000
Glencore Xstrata 17000
Heritage Oil 20000
Hsbc  10000
IMI PLC  3500
Imperial tobacco  2000
Kazakhmys 20000
Kingfisher 16500
Lloyds Banking Grp 80000
Lonmin  16000
 Man Group 50000
Morrison Supermkts 20000
 National Grid 8000
 Prudential 5000
Rand Gold Resources 1300
RBS 15000 
Reckitt Benckiser 1000
Rio Tinto 2000
Rolls Royce  4000
Sabmiller 1600
Sage Group 12000
Sainsbury 13000
Shire 1100
Standard Chartered 4500
Tesco 20000
Unilever 2500 
Vodafone Grp 25000
William Hill 15000

 

Future materie prime sottostante Mercato di riferimento Massimali
Petrolio CME 5
Gas naturale 5
Oro 5
Platino 3
Palladio 3

 

#ffffff;">STMicroelectronics

Azione sottostante Paese di riferimento Massimali
CNH industrial Italia 8000
Exor 1500
Ferrari 750
FIAT Chrisler Auto 5600
NEXI 9000
STMicroelectronics 5100
Tenaris   5500

 

Azione sottostante Paese di riferimento Massimali
Adidas

 

 

 

 

 

 

Germania
 
 
 
 

 
 

 425
Basf  1100
Bayer  1000
Beiersdorf 850
Bmw 1000
Continental  550
Daimler  1500
Deutsche Post  2700
Deutsche Telekom  5500
Lufthansa 4000
E.on  9400
Fresenius  1200
Fresenius Med Care  1000
Heidelbergcement 1200
Henkel  800
Infineon  4100
Merck 800
Rwe  3570
Sap 750
Siemens  750
Thyssen Krupp 3900
Volkswagen  500

 

Azione sottostante Paese di riferimento Massimali
Accor Francia  1900
Air Liquide  700
Airbus  700
Arcelormittal 3200
Atos 800
Bouygues  2100
Cap Gemini  700
Carrefour  5100
Cie De Saint-Gobain  2300
Danone  1200
Engie  6700
Essilor Intl  600
Kering  200
Legrand 1300
Loreal  400
Lvmh  250
Michelin  800
Orange  5800
Pernod Richard 600
Peugeot  3700
Publicis Groupe 1500
Renault  1100
Safran 700
Sanofi  1000
Schneider Electric  1200
Sodexo 850
Total 1400
Unibail-Rodam Comp  500
Valeo  2400
Veolia Environn  4700
Vinci  1000
Vivendi  3600

Stop Loss e Take Profit sui CFD

Gli ordini automatici sono disponibili, senza nessun costo aggiuntivo, anche sui CFD et ti consentono di proteggere le tue posizioni anche quando sei lontano dal pc, o non hai la possibilità di collegarti al sito o alla piattaforma PowerDesk.
L'operatività sui CFD è caratterizzata, al contrario dell'operatività in marginazione, dall'unicità delle posizioni. Questo significa che l'operatività su uno strumento derivato che avviene in giornate diverse non comporta l'apertura di più posizioni, ma la posizione rimane unica.
Ad esempio se in data 28 gennaio compro un lotto sul FTSEMIBCFD e il 29 gennaio ne compro un altro il risultato finale sarà una sola posizione formata da due ordini di un lotto ciascuno.

Inoltre, i CFD si differenziano dall’operatività classica in marginazione perché, sullo stesso CFD  non è possibile tenere aperta due posizioni con operatività differente, anche se aperte in giorni diversi.

 

Ad esempio, se in data T apro una posizione sul FTSEMIBCFD per 1 lotto in modalità multiday con margine 20%, in data T+1 potrò solamente allungare tale posizione ma non potrò  aprire una nuova posizione, né intraday né multiday.

Solamente dopo la chiusura della prima posizione, potrò aprirne altre.
Questa distinzione è importante per capire come proteggere la propria operatività sui CFD con degli ordini automatici. Sulla posizione è infatti presente lo Stop loss automatico di Fineco che chiude l'intera posizione al raggiungimento di un certo prezzo. Questo Stop loss non può essere modificato dal cliente, ma è possibile inserire uno stop loss che abbia  un livello di prezzo "più stretto" e un Take profit. E' inoltre possibile inserire ordini automatici sui singoli ordini della posizione (Stop loss, Take profit, Trailing stop).

Orario inserimento ordini automatici
E' possibile inserire, modificare e cancellare ordini automatici (Stop, Take e Trailing) con orari differenziati a seconda dello strumento:

Indice sottostante Paese di riferimento Orario inserimento ordini automatici
Super Dax Germania 08:00  -   21:55
Super Eurostoxx Europa 08:00  -   21:55
Super Dow Jones USA 08:00  -   22:10
Super Nasdaq
Super SP500
Super BTP Eurex 08:00  -   18:55
Super Bund 08:00  -   21:55
FtseMIb Italia 09:00  -  20:25
Psi20 Portogallo  09:00  -  17:35
ibex35 Spagna 09:00  -  19:55
Dax30 Germania 08:00  -   21:55
TecDax 08:00  -   21:55
Cac40 Francia 08:00  -   21:55
Eurostoxx50 Europa 08:00  -   21:55
OmxH25 Finlandia 08:00  -   21:55
Aex Olanda 08:00  -   21:55
Smi Svizzera 08:00  -   21:55
Ftse100 Gran Bretagna 08:00  -   21:55
Ipc Messico 15:30  -   21:55
Icl20 Belgio 09:00  -  17:30
OmxS30 Svezia 09:00  -  17:25
Obx Norvegia 09:00  -  17:20
Ise30 Turchia 08:30  -  16:30
DJ30 USA 08:00  -  22:10
Nasdaq100 08:00  -  22:10
SP500 08:00  -  22:10
Russell2000 08:00  -  22:10
Jse40 Sudafrica

08:00  -  16:00

Bovespa Brasile 15:00   -  21:00

 

Azione sottostante Mercato di riferimento Orario inserimento ordini automatici
Azioni UK Lse 09:00  -  17:35
Azioni USA Nyse e Nasdaq 15:30  -  21:50
Futures sottostante Mercato di riferimento Orario inserimento ordini automatici
Petrolio  
 

 CME
 
 
 
 
08:00  -  22:05
Gas naturale 08:00  -  22:05 
Oro 08:00  -  22:05
Platino 08:00  -  22:05 
Palladio 08:00  -  22:05 

 

Stop Loss e Take Profit su singoli ordini: Inserisco un ordine per l'acquisto di un lotto dello strumento FTSEMIBCFD (operatività multiday) al prezzo di 17.515, inserisco uno stop al prezzo di 17.450 e un take profit a 17.675. L'ordine viene eseguito e la mia posizione è formata da un lotto. Durante la giornata acquisto un altro lotto al prezzo di 17.535 e inserisco un trailing stop pari a 25 ticks (1 tick = 5 punti indice) e acquisto altri due lotti al prezzo di 17.555, e inserisco su questo ordine uno stop loss pari a 17.520 e un take profit pari a 17.595. L'ordine viene eseguito e la mia posizione (formata da tre ordini) è ora di quattro lotti.
Ogni ordine ha delle condizioni che risiedono sui server di Fineco. Al verificarsi di ciascuna condizione verrà inviato un ordine "a mercato".
La mattina seguente supponiamo che lo strumento quoti 17.595 (take profit del terzo ordine), Fineco invierà un ordine a mercato per due lotti, vale a dire la quantità inserita nel terzo ordine. La posizione complessiva si ridurrà quindi a 2 lotti. A questo punto lo strumento inverte bruscamente rotta, passando da 17.595 a 17.470 (trailing stop inserito sul secondo ordine, calcolato come massimo raggiunto - 25 ticks *5 = 17.595-125= 17.470): Fineco invierà un ordine a mercato per un lotto. La posizione si ridurrà ad un solo lotto. Lo strumento continua la discesa fino al prezzo di 17.515 (stop loss del primo ordine), Fineco invierà un ordine a mercato per un lotto che chiude la posizione.

Stop Loss e Take Profit sulla posizione: Riprendendo l'esempio di cui sopra, supponiamo di avere una posizione formata da 3 ordini sullo strumento FTSEMIBCFD come in precedenza descritto. La posizione complessiva è pari a 4 lotti e il titolo quota 17.595.

Decido di inserire uno stop loss e un take profit sulla posizione rispettivamente pari a 17.550 e 17.645. Non appena il FTSEMIBCFD raggiunge 17.645 viene inviato un ordine a mercato pari a 4 lotti che chiude l'intera posizione e cancella tutte le condizioni precedentemente impostate sui singoli ordini.
Note:
- Gli ordini automatici impostati su posizioni multiday hanno validità 2 anni dal loro inserimento.
- Solamente da sito (non da Powerdesk) è possibile impostare sulla posizione anche Trailing Stop che, su posizioni multiday ha durata giornaliera.

Note importanti:
1) L’uso congiunto di Stop loss e/o Take profit sull'ordine e sulla posizione potrebbero non comportare l’immediata chiusura della posizione, producendo un ribaltamento della stessa.
Inoltre, una volta verificata la condizione impostata sulla posizione, non sarà più possibile reinserire sl/tp sulla stessa posizione.
2) Gli ordini immessi non ancora eseguiti mantengono sempre aperta la posizione.
Supponiamo di avere una posizione long sullo strumento FTSEMIBCFD formata da 2 lotti a 17850 con Stop loss sull’ordine a 17800 e Take profit sulla posizione a 17900. Decido di allungare la posizione, immettendo un nuovo ordine di acquisto di 1 lotto con prezzo limite pari a 17825 e un Trailing stop a 5 ticks; l’ordine è immesso ma, non ancora eseguito.
Inserirsco un ordine di vendita dei 2 lotti con prezzo a mercato, l’ordine viene eseguito ma, la posizione sarà ancora aperta a causa dell’ordine di acquisto di 1 lotto ancora immesso e non eseguito.
Di conseguenza, verrà cancellato il Take profit a 17900 impostato sulla posizione ma, rimarranno attivi gli ordini di Stop loss e Trailing stop impostati sui singoli ordini.
Per chiudere la posizione dovrò cancellare l’ordine ancora immesso.
3) Si ricorda che, il giorno di chiusura delle posizioni per scadenza strumento, è inibita l'operatività intraday.
Di conseguenza, potranno essere aperte solamente posizioni multiday che, dovranno essere chiuse entro l’orario di chiusura del servizio intraday (diverso per ogni strumento e indicato alla pagina Orari di negoziazione); diversamente la chiusura verrà inserita d'ufficio da Fineco.
4) Alla chiusura dell’operatività intraday, ad esempio dalle ore 17:30 per il FTSEMIBCFD, le condizioni inserite sui singoli ordini non saranno controllate dai server Fineco. Questo comporta che, se nel periodo che va dalla chiusura dell’operatività intraday (ore 17:30 dell’esempio) al momento in cui la posizione viene chiusa da Fineco, si verificassero le condizioni di Stop loss, Take profit o Trailing stop, questi ordini saranno rifiutati e la posizione sarà chiusa da Fineco.
5) Prima dell'invio dello stop loss automatico di Fineco, saranno cancellati eventuali ordini inseriti sulla posizione che si sta per chiudere. Il Trade&Reverse cancella eventuali Stop loss e Take profit inseriti sulla posizione, ma non modifica le condizioni inserite sui singoli ordini che rimangono attive.
Infatti, come nell’esempio precedente, supponiamo di avere una posizione long sullo strumento FTSEMIBCFD formata da 2 lotti a 17850 con Stop loss sull’ordine a 17800 e Take profit sulla posizione a 17900. Decido di allungare la posizione, immettendo un nuovo ordine di acquisto di 1 lotto con prezzo limite pari a 17825 e un Trailing stop a 5 ticks; l’ordine è immesso ma, non ancora eseguito.
Decido di ribaltare la posizione, inserendo un ordine di vendita di 4 lotti con prezzo a mercato, l’ordine viene eseguito e la posizione sarà short per 1 lotto.
Inoltre, verrà cancellato il Take profit a 17900 impostato sulla posizione ma, rimarranno attivi gli ordini di Stop loss e Trailing stop impostati sui singoli ordini.
7) Gli ordini condizionati hanno validità giornaliera e, se non eseguiti, le condizioni ad essi associati (Stop loss, Take profit o Trailing stop) verranno cancellate alla scadenza dell’ordine.

Stop Loss automatico

Per ogni posizione aperta, FinecoBank stabilisce un valore di chiusura automatica al quale l'operazione viene chiusa nel caso in cui l'andamento del mercato fosse contrario al segno della posizione. 
Il valore di Stop Loss automatico è posizionato sempre al 50% del margine.

Ad esempio, se stai negoziando il FTSEMIBCFD (CFD sull'indice FTSE MIB) e hai selezionato un Margine del 10%, lo Stop Loss partirà al 5%.
Il Prezzo di Stop Loss non è garantito e, pertanto, non vi è garanzia del fatto che la Posizione venga effettivamente chiusa a tale prezzo. E’ possibile inserire propri ordini di Stop Loss per la chiusura della Posizione, indicando la soglia di prezzo al cui raggiungimento l’ordine viene attivato. La soglia di prezzo indicata deve essere superiore (o inferiore se si tratta di Posizioni Short) rispetto a quella utilizzata dalla Banca per l’ordine di Stop Loss automatico.

Nota: Il valore dello Stop loss automatico di Fineco, qualora sia un valore non multiplo del tick minimo, verrà adeguato al multiplo di negoziazione matematicamente più vicino.

E' possibile inserire ordini ad un prezzo prossimo allo Stop Loss automatico, ma nel caso si verificasse un movimento repentino di mercato, eventuali ordini eseguiti in prossimità dello Stop Loss automatico potrebbero non comportare l'immediato ricalcolo del nuovo livello di Stop Loss automatico, producendo come effetto l'apertura di una nuova posizione di segno contrario.

Orari di negoziazione CFD

Orari di negoziazione dei CFD su indici

> Operatività Intraday

Indice sottostante Paese di riferimento Orari servizio Intraday
Inizio Termine Fase di chiusura
Super Dax Germania 08:00:00 21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
Super Eurostoxx Europa 08:00:00 21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
Super FTSE 100 Gran Bretagna 08:00:00 21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
Super France CAC Francia 08:00:00 21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
Super Spain Ibex Spagna 08:00:00 21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
Super Dow Jones Usa
08:00:00

 
22:05:00 Dalle 22:05:01
alle 22:09:59 
Super Nasdaq
Super SP500
FtseMIB Italia  09:00:00  20:20:00 Dalle 20:20:01
alle 20:24:59 
Dax30
Germania
 
 08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59 
TecDax
Ibex35 Spagna  08:00:00  19:50:00 Dalle 19:50:01
alle 19:54:59 
Cac40 Francia  08:00:01  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Ftse100 Inghilterra  09:00:01  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
EU Stoxx Volatility Europa  08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Eurostoxx50 Europa  08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
IcI20 Belgio  09:00:00  17:25:00 Dalle 17:25:01
alle 17:29:59
Omx C30 Svezia  09:00:00  17:20:00 Dalle 17:20:01
alle 17:24:59
Omx H25 Finlandia  08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Aex Olanda  08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Psi 20 Portogallo  09:00:00  17:30:00 Dalle 17:30:01
alle 17:34:59
Smi Svizzera  08:00:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Obx Norvegia  09:00:00  16:15:00 Dalle 16:15:01
alle 16:19:59
DJ30 USA  08:00:00 22:05:00 Dalle 22:05:01
alle 22:09:59
Nasdaq100
SP500
Russell2000
Ipc Messico  15:30:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 21:54:59
Jse 40 Sudafrica  08:30:00  16:25:00 Dalle 16:25:01
alle 16:29:59
Bovespa* Brasile  14:15:00 20:40:00 Dalle 20:40:01
alle 20:44:59


*Nota: il Brasile adotta ora legale in periodi differenti all'Italia. Di conseguenza l'operatività Intraday sull'indice Bovespa avrà i seguenti orari:
dal 26/03/2017 al 15/10/2017 inizio alle 15:15:00 e termine alle ore 21:40:00 (fase di chiusura dalle 21:40:01 alle 21:44:59)
dal 29/10/2017 al 18/02/2018 inizio alle 13:15:00 e termine alle ore 19:40:00 (fase di chiusura dalle 19:40:01 alle 19:44:59)


> Operatività Multiday

Indice sottostante Paese di riferimento Orari servizio Multiday
Inizio Termine
Super Dax Germania  08:00:00  21:55:00
Super Eurostoxx Europa  08:00:00  21:55:00
Super FTSE 100 Gran Bretagna  08:00:00  21:55:00
Super France CAC Francia  08:00:00  21:55:00
Super Spain Ibex Spagna  08:00:00  21:55:00
Super Dow Jones USA  08:00:00  22:10:00
Super Nasdaq
Super SP500
FtseMIB Italia  09:00:00   20:20:00
Dax30 Germania  08:00:00  21:55:00
TecDax
Ibex35 Spagna  08:00:00  19:55:00
Cac40 Francia  08:00:01  21:55:00
Ftse100 Inghilterra  09:00:01  21:55:00
EU Stoxx Volatility Europa  08:00:00   21:55:00 
Eurostxx50
Icl 20 Belgio  09:00:00  17:30:00
Omx S30 Svezia  09:00:00  17:25:00
Omx H25 Finlandia  08:00:00  21:55:00
Aex Olanda  08:00:00  21:55:00
Psi 20 Portogallo  09:00:00  17:35:00
Smi Svizzera  08:00:00  21:55:00
Obx Norvegia  09:00:00  16:20:00
DJ30 USA  08:00:00  22:10:00
Nasdaq100
SP500
Russell 2000
Ipc Messico  15:30:00  21:55:00
Jse Sudafrica  08:30:00  16:30:00
Bovespa Brasile  15:15:00  21:45:00



Orari di negoziazione CFD su futures obbligazionari:
*Nota: il Brasile adotta ora legale in periodi differenti all'Italia. Di conseguenza l'operatività Multiday sull'indice Bovespa avrà i seguenti orari:
dal 26/03/2017 al 15/10/2017 inizio alle 15:15:00 e termine alle ore 21:45:00
dal 29/10/2017 al 18/02/2018 inizio alle 13:15:00 e termine alle ore 19:45:00


Orari di negoziazione dei CFD su futures obbligazionari

> Operatività Intraday

future sottostante Mercato di riferimento Orari servizio Intraday
Inizio Termine Fase di chiusura
BTP Eurex
08:00:00

 
18:50:00 Dalle 18:50:01
alle 18:54:59 
Super BTP
BTP Short Term
OAT
Bund 08:00:00
 
 21:50:00
 
Dalle 21:50:01
alle 21:54:59

 
Super Bund
Bobl
Schatz
Buxl
Super BUXL


> Operatività Multiday

Future sottostante Mercato di riferimento Orari servizio Multiday
Inizio Termine
BTP Eurex  08:00:00  18:55:00
Super BTP
BTP Short Term
OAT
Bund  08:00:00  21:55:00
Super Bund
Bobl
Schatz
Buxl
Super BUXL



Orari di negoziazione dei CFD su azioni USA e Inghilterra
> Operatività intraday

azione sottostante Mercato di riferimento Orari servizio Intraday
Inizio Termine Fase di chiusura

Azioni Inghilterra
Lse 09:00:00 17:25:00 Dalle 17:25:01
alle 17:30:00
Azioni USA Nyse e Nasdaq 15:30:00  21:50:00 Dalle 21:50:01
alle 22:00:00

 

> Operatività Multiday

azione sottostante Mercato di riferimento Orari servizio Multiday
Inizio Termine
Azioni USA Nyse e Nasdaq 15:30:00  21:57:00


Orari di negoziazione dei CFD su materie prime

CFD Mercato di riferimento Orari del servizio Intraday Orari del servizio Multiday
Inizio Termine Fase di chiusura automatica Inizio Termine
Petrolio CME

 

 

 

08:00:00
 
 

 

 22:05:00 

 

Dalle 22:05:01
alle 22:10:00 
 

08:00:00

22:10:00 

Gas naturale
Oro
Platino
Palladio

 

Aspetti fiscali

Valuta
Il regolamento di tutte le operazioni in CFD segue il regolamento dei sottostanti. I CFD su Indici regolano il giorno lavorativo successivo a quello dell’operazione (T+1) come i future sugli indici sottostanti. I CFD su azioni regolano due giorni lavorativi dopo il giorno dell’operazione (T+2).

Capital gain
Profitti e perdite, interessi e addebito/accredito dividendi sono tutte voci del differenziale che rientrano nel calcolo del capital gain.

Interessi 
Durante il periodo in cui la posizione resta aperta, al detentore di CFD viene addebitata o accreditato un onere calcolato sulla base di una percentuale applicata al controvalore della posizione al netto del margine di garanzia versato dal Cliente, nei termini che seguono:

-Posizioni Long su CFD con sottostante obbligazioni, indici e materie prime: addebito Euribor 1m 360  + 2,95%
-Posizioni Long su CFD con sottostante azioni: addebito Euribor 1m 360 +5,95%
-Posizioni Short su CFD con sottostante obbligazioni indici e materie prime: accredito Euribor 1m 360 -2,95%
-Posizioni Short su CFD con sottostante azioni: addebito 5,95%

 L’Euribor (European interbank offered rate) è un tasso interbancario, vale a dire il tasso di interesse al quale le banche prestano denaro ad altre banche.
 Per i CFD in valuta diversa da Euro, nella formula di calcolo degli oneri da applicare a posizioni Multiday, in luogo dell’Euribor, verrà utilizzata la media delle quotazioni denaro/lettera dei tassi swap relativi alla valuta considerata, pubblicate giornalmente nell’area riservata del sito internet della Banca.

Dividendi
La maggior parte degli indici azionari subisce una variazione, in termini di punti indice, ogni qualvolta un suo componente registra uno stacco dividendi.
Le quotazioni dei CFD  riproducono l'andamento del sottostante, pertanto in caso di stacco dividendi, le stesse vengono rettificate di questa componente.
Il controvalore dei dividendi viene accreditato/addebitato sul conto corrente del cliente e rientra nei calcolo del Capital gain e inserita nello Zainetto fiscale.
La modifica del prezzo medio della posizione ha solo un risvolto fiscale. La visualizzazione del prezzo medio della posizione, dal portafoglio, per il cliente, non subirà cambiamenti.