Paga a rate

Paga a rate è un fido aggiuntivo di 2.000 euro, collegato alla tua carta di credito Fineco, rimborsabile unicamente con modalità rateale. Entro i limiti dell’importo accordato puoi scegliere di rateizzare

  • gli acquisti effettuati con la carta
  • i bonifici direttamente durante la fase di disposizione
  • gli addebiti sul conto degli ultimi 30 giorni.

Modalità di rimborso

Al momento dell’attivazione è possibile scegliere la rata di rientro tra tre opzioni disponibili: 100, 150 e 200 euro.

L’importo rateizzato ed ogni ulteriore rateizzazione successiva verranno rimborsati con la rata scelta al momento dell’attivazione. La rata sarà addebitata sul conto corrente con valuta di addebito il secondo giorno del mese successivo.

Ogni rata comprende una quota capitale e una quota interessi. Rimborsando la parte di quota capitale, si ripristina il credito disponibile aumentando la disponibilità di utilizzo del servizio dal mese successivo.

Puoi inoltre scegliere di rimborsare il tuo debito residuo direttamente online senza alcun costo aggiuntivo.
Il rimborso verrà addebitato sul conto corrente con valuta di addebito il secondo giorno del mese successivo. Il rimborso anticipato non libererà il plafond residuo fino al primo del mese successivo. Gli interessi del mese corrente, che contribuiscono ad aggiornare il debito residuo (anche in caso di rimborso anticipato), sono calcolati il secondo giorno del mese successivo. Gli interessi (TAN 5,95% e TAEG 8,48%) si applicano solo alle somme utilizzate, per cui se la linea di fido non viene utilizzata non c’è alcun costo da sostenere. Gli interessi sono calcolati il secondo giorno di ogni mese o al momento di rimborso piano. Attivazione E’ possibile richiedere l’attivazione del servizio direttamente dall’area Gestione Servizi oppure seguendo il percorso Conto e Carte > Prestiti e Fidi > Paga a Rate. La richiesta di attivazione del servizio può essere effettuata dai soli clienti che rispettano i requisiti di accesso al servizio, tra cui: • Accredito dello stipendio di almeno 800 euro o patrimonio totale di 10.000€; • Presenza di una carta di credito attiva e non bloccata; • Residenza in Italia • Servizio Pagofacile non attivo e carta non in modalità revolving. “Paga a rate” un bonifico Una volta completata l’attivazione del servizio, durante la disposizione di un bonifico sarà disponibile il servizio Paga a Rate e reso disponibile un pannello di configurazione all’interno del quale puoi selezionare la rata (solo al primo utilizzo) e l’importo da rateizzare. L’importo da rateizzare non potrà essere inferiore alla rata prescelta e non potrà essere superiore all’importo del bonifico o alla disponibilità residua. Ulteriori informazioni utili vengono rese disponibili all’interno del pannello: tasso applicato, spese già rateizzate, disponibilità residua. Puoi confermare l’utilizzo del servizio Paga a Rate semplicemente inserendo il PIN dispositivo di conferma del bonifico. La pagina di conferma bonifico riporterà anche i principali dettagli relativi all’importo rateizzato. Troverai l’importo del bonifico addebitato tra i movimenti di conto corrente e un accredito pari all’importo che desideri rateizzare. “Paga a rate” un movimento recente di conto o carta Con “Paga a rate” puoi scegliere di rateizzare un movimento addebitato sul conto corrente negli ultimi 30 giorni o anche un movimento addebitato sulla carta di credito nel mese in corso. Nella lista dei movimenti di conto potrai facilmente distinguere gli importi rateizzabili dall’icona di colore giallo a fianco all’importo (). Cliccando sull’icona si aprirà il pannello per selezionare l’importo da rateizzare e confermare la transazione nelle stesse modalità già descritte nel paragrafo precedente. Nel caso di rateizzazione di movimenti di carta di credito, l’importo che desideri rateizzare ti sarà accreditato nell’estratto conto carta, aumentando, di conseguenza, il plafond residuo della carta. Cruscotto di controllo Puoi verificare il riepilogo delle spese portate a rate e dello stato del rimborso seguendo il percorso Conto e Carte > Prestiti e Fidi > Paga a Rate. Nella pagina potrai visualizzare tutte gli importi rateizzati al pari di ulteriori informazioni utili quali il debito residuo, la disponibilità residua o la rata selezionata. Per motivi tecnici, i dati riportati nella pagina verranno aggiornati, dopo ogni eventuale operazione effettuata (nuova spesa portata a rata o rimborso) entro un giorno lavorativo. Il debito residuo mostra l’importo ancora da rimborsare al netto degli interessi maturati nell’ultimo mese, in quanto questi sono calcolati il secondo giorno del mese successivo.

Gli interessi del mese corrente, che contribuiscono ad aggiornare il debito residuo (anche in caso di rimborso anticipato), sono calcolati il secondo giorno del mese successivo.

Interessi

Gli interessi (TAN 5,95% e TAEG 8,48%) si applicano solo alle somme utilizzate, per cui se la linea di fido non viene utilizzata non c’è alcun costo da sostenere.

Gli interessi sono calcolati il secondo giorno di ogni mese o al momento di rimborso piano. 

Attivazione

E’ possibile richiedere l’attivazione del servizio Paga a Rate direttamente dall’area Gestione Servizi oppure seguendo il percorso Conto e Carte > Prestiti e Fidi > Paga a Rate nell'area riservata del sito.

La richiesta di attivazione del servizio può essere effettuata dai soli clienti che rispettano i requisiti di accesso al servizio, tra cui:

  • Accredito dello stipendio di almeno 800 euro o patrimonio totale di 10.000€;
  • Presenza di una carta di credito attiva e non bloccata;
  • Residenza in Italia;
  • Servizio Pagofacile non attivo e carta non in modalità revolving.

“Paga a rate” un bonifico

Una volta completata l’attivazione del servizio, durante la disposizione di un bonifico sarà disponibile il servizio Paga a Rate. Comparirà un pannello di configurazione all’interno del quale sarà possibile selezionare la rata (solo al primo utilizzo) e l’importo da rateizzare.

L’importo da rateizzare non potrà essere inferiore alla rata prescelta e non potrà essere superiore all’importo del bonifico o alla disponibilità residua.

All'interno del pannello verranno rese disponibili ulteriori informazioni utili: tasso applicato, spese già rateizzate, disponibilità residua.

Puoi confermare l’utilizzo del servizio Paga a Rate semplicemente inserendo il PIN dispositivo di conferma del bonifico. La pagina di conferma bonifico riporterà anche i principali dettagli relativi all’importo rateizzato. Troverai l’importo del bonifico addebitato tra i movimenti di conto corrente e un accredito pari all’importo che desideri rateizzare.

Importante: l’annullamento di un bonifico non comporta l’annullamento dell’operazione di rateizzazione che verrà comunque portata a termine. Per annullare la rateizzazione è necessario utilizzare la funzionalità di rimborso finanziamento disponibile sul sito.

“Paga a rate” un movimento recente di conto o carta

Con “Paga a rate” puoi scegliere di rateizzare un movimento addebitato sul conto corrente negli ultimi 30 giorni o anche un movimento addebitato sulla carta di credito nel mese in corso.

Nella lista dei movimenti di conto potrai facilmente distinguere gli importi rateizzabili dall’icona di colore giallo a fianco all’importo (). Cliccando sull’icona si aprirà il pannello per selezionare l’importo da rateizzare e confermare la transazione nelle stesse modalità già descritte nel paragrafo precedente.

Nel caso di rateizzazione di movimenti di carta di credito, l’importo che desideri rateizzare ti sarà accreditato nell’estratto conto carta, aumentando, di conseguenza, il plafond residuo della carta.

Cruscotto di controllo

Puoi verificare il riepilogo delle spese portate a rate e dello stato del rimborso seguendo il percorso Conto e Carte > Prestiti e Fidi > Paga a Rate.

Nella pagina potrai visualizzare tutte gli importi rateizzati al pari di ulteriori informazioni utili quali il debito residuo, la disponibilità residua o la rata selezionata.

Per motivi tecnici, i dati riportati nella pagina verranno aggiornati, dopo ogni eventuale operazione effettuata (nuova spesa portata a rata o rimborso) entro un giorno lavorativo. Il debito residuo mostra l’importo ancora da rimborsare al netto degli interessi maturati nell’ultimo mese, in quanto questi sono calcolati il secondo giorno del mese successivo.